marchio di scuolaeambiente

SCUOLA & AMBIENTE

logo del collegio delle guide alpine
Home
Contatti
Galleria Fotografica
Ambiente
Scuole
Link

LA PAROLA AI RAGAZZI

ciao paolo...è passato tanto tempo dalla famosa gita..ke è rimasta nella mente e nel cuore di tutti i miei amici...sentiamo la tua mancanza...e sopratutto la sento io...ho legato tanto cn te..in 2 giorni....spero che in futuro ci rivedremo....magari ancora tutti insieme.....ti voglio tanto bene......
Emanuele

Caro Paolo mi sono divertita molto ad ascoltare le tue spiegazioni e a stare in tua compagnia. Ti ringrazio per la giornata.
Valentina
Uscita nel bosco di Albese

 

Questa è stata la migliore gita che ho fatto in vita mia! grazie
Simone
Uscita a Punta Mesco nel Parco delle 5 Terre

 

Oggi mi sono divertita a misurare, a scavare e imparare i nomi delle piante
Anonima
Uscita ai Corni di Canzo

 

Oggi mi sono divertito tanto con te perchè ci hai dato le schede di giochi bellissime.
Loris
Uscita a Pian dei Resinelli

 

Mi sono divertita a camminare con te e a sentire le tue spiegazioni sulle foglie degli alberi
Alessia
Uscita a Lago Blu

 

Questo giorno mi è piaciuto perche'è ho conosciuto alberi nuovi e perchè abbiamo vinto!
Anonimo
Uscita nel bosco di Albese

 

Oggi mi sono divertito tanto perchè abbiamo trovato orme e tane
Anonimo
Uscita a Cogne nel parco del Gran Paradiso

 

Il 2-marzo-2007, siamo andati in un bellissimo luogo bergamasco che si chiama “parco delle Orobie”! vi consiglio di andarci, perché anche se siete fuori linea come me, ma vi piacciono le camminate in compagnia, ma soprattutto fare un’esperienza nuova, come ad esempio: fare il tragitto con le racchette da neve; lì è il posto più adatto… però, vi confesso che ho fatto un po’ di fatica, ma l’importante è divertirsi, no?!?
Anonimo
La Baita Cassinelli a passo della Presolana

 

"Questa gita è stata l'unica della quale non mi sono lamentato di niente a parte il fatto che era meglio starci di più"
Anonimo
Isola d'Elba

 

Emozioni
Sono sul ciglio del sentiero, in piedi in mezzo al passo, sotto di me la valle, il lago, scuro e chiaro, profondo e oscuro nei sui abissi.
I miei compagni si sono fermati, dopo pranzo c'è chi legge, chi dorme, chi si riposa dal suo lungo cammino.
Io invece sono lì in piedi in mezzo al tutto e al niente, tra cielo e roccia, tra infinito e terra. chiudo gli occhi e allargo le braccia, immagino di spiccare il volo, sotto di me quello specchio d'acqua blu mi riempie la mente e mi pervade una sensazione di poter fare tutto, ora.
Ora sono lì e non sono più nessuno, nessuno è più me.
Io appartengo al mondo, ne sono parte, sono parte della roccia, sono nuvola, sono terra, sono aquila e io non sono più niente.
Vorrei che la mia vita fosse capace di essere tutto questo, quando mi accorgo che non sono niente se non parte infinita di ciò che già è.
Sento che Qualcuno è più vicino ora, lì dove volano le aquile. qualcuno che mi ha voluto lì oggi per insegnarmi la bellezza di ciò che ha creato.

Ma adesso mi sfiorano la spalla e qualcuno mi sussurra ..: "è ora di ritornare", riapro gli occhi, prendo lo zaino, e mi avvio tristemente lungo la strada di casa, con gli occhi pieni di queste meraviglie…
Lucia

 

Questa escursione scolastica è stata per me una grande esperienza positiva, non è stata solamente una gita con i compagni in mezzo alla natura, ma è stata una vera e propria concentrazione di emozioni. Durante la camminata mi è piaciuta molto una cosa, non mancava molto all’arrivo e mi sono ritrovata con un gruppetto di ragazzi, sia della mia classe sia della sezione B; il gruppo con la giuda di nome Paolo era molto avanti, mentre l’altro gruppo con la guida alpina Valentina era molto indietro. Così ci siamo ritrovati a camminare da soli.
Eravamo tutti molto stanchi e il sole scaldava parecchio, quindi ci siamo incoraggiati l’uno con l’altro e anche dietro alla stanchezza siamo riusciti a darci conforto e a scherzare, eravamo quasi arrivati e non dovevamo lasciarci andare, nemmeno fermarci a riposare, presto la fatica sarebbe stata ricompensa con un bel paesaggio, palle di neve e dei gustosi panini farciti, ed è stato proprio così.
Una volta arrivati a destinazione ero davvero felice e ho verificato meglio, che per raggiungere le cose migliori bisogna sempre faticare, ma alla fine tutto è ricompensato.
Ho conosciuto davvero un bel posto, c’era tanta vegetazione e ho visto per la prima volta un bellissimo tipo di fiore LA STELLA DI NATALE, ce n’erano tantissime e rendevano la nostra camminata nel bosco ancora più bella e piacevole di quanto già lo fosse.
Mi sono divertita davvero molto e questo grazie anche i miei compagni, sono stati un grande elemento positivo per me e poi Paolo ci ha spiegato tante cose interessanti ad esempio come riconoscere una abete da un pino o riconoscere una stella di natale impollinata da una no.
E’ stata un’esperienza indimenticabile, e come tutte le altre gite scolastiche si aggiungerà al mio grande puzzle dei ricordi da cui non si staccherà mai.
Anonimo

 

Caro Paolo sono Matteo,
Mi e' quando abbiamo fatto la camminata .
Mi è piaciuto quando ho messo i piedi nell' acqua.
Mi è piaciuto quando siamo andati a vedere la chiesa.
Mi è piaciuto quando siamo andati in traghetto.
Mi è piaciuto quando ho mangiato.
Mi è piaciuto quando ho visto le conchiglie.

Grazie a presto.
Matteo
Escursione all'Isola Palmaria e Portovenere